L’Osteria La Bumba in sintesi
Laddove, precedentemente, c’era il bar/ritrovo del paese, un luogo dove la gente amava intrattenersi per bere vino e mangiare lupini, oggi c’è l’Osteria La Bumba, un ristorante tipico marchigiano che si trova a Rupoli, una frazione di Orciano  (Pesaro-Urbino), da prendere in considerazione quando si ha voglia di una cucina vera, tradizionale, servita in un ambiente caldo, accogliente e informale.Oggi La Bumba, pur mantenendo quel fascino antico che trasmette sensazioni provenienti da un recente passato, è diventato un ristorante/osteria la cui peculiarità gastronomica principale è la proposta di paste fresche fatte in casa e saporite carni cucinate sulla griglia, rane fritte o in brodetto e, su ordinazione, anche una buona paella. Impossibile non provare i “Tacon con lo Sgagg” squisita tipologia di pasta fatta con un impasto di farina di grano e farina di fave saltate in padella con aglio, pepe e lardo di qualità.

osteria-di-carne-Marche-la-bumbaDietro i fornelli e in sala
Grazie all’esperienza derivatale dalla formazione alberghiera prima e dai trascorsi in giro per il mondo, poi, Marusca Zenobi, la giovane e preparata titolare, lasciata l’università di Bologna, rilevò l’Osteria La Bumba di Rupoli (Orciano) nel 2001, con il preciso intento di creare un’oasi del cibo pensato su due concetti che sono apprezzati universalmente: semplicità e qualità. La Bumba è davvero un’osteria di qualità: ce ne siamo accorti tornando e ritornando più volte e apprezzando la costanza con la quale vengono riproposti i sapori di tutte le pietanze.

Cosa si mangia all’Osteria La Bumba
Con il prezioso aiuto della mamma, Marusca prepara piatti gustosi e tradizionali come i  “cresc tajàt”, una sorta di maltagliati fatti con il granturco e serviti in minestra con fagioli, oppure – come dicevamo – i deliziosi “tacon con lo sgagg”, deliziose tagliatelle di farina di fave conditi con lardo, aglio e pepe. Già questi primi piatti varrebbero da soli la visita a La Bumba, tanto sono sfiziosi e anche sostanziosi, ma l’offerta del ristorante si completa con antipasti a base di formaggi e salumi locali, accompagnati da calde piade caserecce (tra le più buone mai provate), pane, focacce e fagottini di verdure e formaggio. Tra i secondi vale la pena ricordare il richiestissimo galletto alla diavola, i fegatelli, le salsicce e gli arrosticini di cinghiale, alimenti  nei quali l’ottima qualità delle carni viene ulteriormente esaltata da una sapiente cottura alla griglia, frutto di un’esperienza che si è sviluppata negli anni. I dessert rispecchiano la natura di questo luogo semplice, per cui Marusca propone principalmente semifreddi di produzione propria (ottimo quello vaniglia e cioccolato), biscotti secchi e crostate di marmellate di frutta fresca, tutta roba rigorosamente fatta in casa.  Un menù completo di antipasto, primo, secondo e dessert, accompagnato da vino locale si gusta per soli 22/25 euro, ma, volendo, è possibile scegliere una bottiglia di vino marchigiano, alzando solo di poco la spesa.
L’ambiente
Non aspettatevi un locale elegante o una di quelle finte osterie che dietro il nome nascondono un altro tipo di proposta; La Bumba è la vera trattoria di periferia, adatta per qualsiasi occasione, perfino per una cena romantica, purché scelta con la filosofia giusta. Il locale contiene circa 60 coperti  (d’estate, in giardino, se ne possono utilizzare altri 20) e il giorno di chiusura è il martedi.

Nelle vicinanze la bella Rocca di Mondavio (a soli 8 Km) vale un’interessante escursione, così come le città di Fano e Urbino, per una sosta culturale o una piacevole passeggiata tra i numerosi negozi.